domenica 8 gennaio 2012

ALTRO GIORNO STESSA MeRdA


Condensano i pensieri. Sintetizzatori orgasmici. 
Controller MIDI. Il Portatile spento. Chitarra scordata.
Butto tutto sotto il letto per non vedere.
Lame nel mio stomaco tormentano le cattive digestioni. 
Palle piene. Palle rigate. Palla nera in buca. 
Il tavolo verde trema. Palla bianca taglia.
Whisky stantio evaporato in me vizia l'aria.
Ghiaccio che si scioglie. Birra ammorbidita.
"No smoking" dice un cartello.
Paolo che si accende una canna.
"Tra alchool ed erba lo credo che vai a letto alle nove"
Commenti inutili. Chi se ne frega. Cazzi suoi.
Fermarsi da Mr. Donalds. Fare benzina a 1.30 di 
notte se vuoi che la macchina vada avanti.
Numeri su uno schermo e pensare "ma se 
uno fa un pieno trova una a fargli un po**ino?"
Inebriarsi coi vapori. Locali strapieni di gente.
Strade desolate. La pula. Alchool test scampati.
Andiamo a casa. Altro giorno stessa merda.

6 commenti:

Holyriver ha detto...

Bello il tuo blog.
Alla prossima.....

madcap piper ha detto...

Stupendo questo post. grande!!!!

Francesca Angela Rinaldi ha detto...

Mi piacciono i flussi di coscienza, anche io ne scrissi un pò! Ed apprezzo la citazione di King, anche se tradotta in italiano! :)

Fred Nitch ha detto...

fa effetto anche se tradotta in italiano, poi è una di quelle citazioni che ti resta impresse

Estelle ha detto...

"gli addetti alla fabbricazione del buon umore sono in cassa integrazione".
scrittura asciutta, limpida.
bravo,mi piace.
ti seguo.

erikaflea ha detto...

mi piace un casino questa composizione!!!!

Posta un commento