lunedì 17 ottobre 2011

CADAVERE MARCIO

Eri solo triste e vagavi come se niente fosse.  
Disperato cercavi un po' di conforto ma trovavi solo disprezzo.   
Hai ucciso tuo padre e ora giace a pezzi in una vasca ingiallita dal tempo. 
Il sangue trasuda dai muri verdi, ammuffiti e ripuliti col kerosene e la varechina. Fuoco. Il fuoco divampa. Il fuoco pulisce.
Vagine putride in una buca stanno fermentando, rilasciano strani liquidi corporei. 
Coiti interrotti, respiri trattenuti ed intestini malati. 
Vermi mangiano cervelli marci, io vomito l'ultima cena e la rimangio solo per stare male perchè non ne ho mai abbastanza. 
Io mi diverto. Mi sto divertendo dottore a vedermi cadavere distrutto in una bara di legno marcio. Provo ad alzarmi ma riscivolo sempre. Mi diverto a soffocarmi con la sabbia mentre la mia mano cerca lei che non esiste.
Tutti i miei sogni e le mie idee logoranti si trasformano come una cadavere marcio.

6 commenti:

Marla.Singer ha detto...

Mi piace troppo questo post!!

face ha detto...

ecco cosa era sta puzza nel tuo blog!

onda ha detto...

... da leggere a stomaco vuoto magari...
scherzi a parte... tutto bene? l'ho trovato un tantinino inquietante, però sarebbe una bella scena da film horror... ho cercato di scavare oltre il putridume ma è davvero faticoso, sembra sommergere tutto...

Emma Peel ha detto...

Un amore plumbeo etereo infernale e benedetto.

Trish ha detto...

Wow che post.

Anonimo ha detto...

...L'UNICA FRASE DAVVERO SIGNIFICATIVA è:
Io mi diverto, mi sto divertendo dottore a vedermi cadavere distrutto in una bara di legno marcio.
INDICA ESPRESSAMENTE TUTTO, IL RESTO DELLE PAROLE E DELLE FRASI è DA CONSIDERASI NULLO
GIORGIE

Posta un commento