domenica 3 luglio 2011

CAZZO CHE SONNO CHE HO !!!!!!! E' DA DUE GIORNI CHE HO SONNO !!!!!!!! STORIA DI UN FLUSSO DI COSCIENZA

STO SBADIGLIANDO E PENSANDO SE POSTARE QUALCOSA.
DI ROBA CE N'E' MOLTA, PERCHE' HO SCRITTO MOLTO, MA NON SO PERCHE' NON MI VA DI POSTARLA.  MA HO UN FLUSSO DI PENSIERI COSCIENTI E INSENSATI CHE VUOLE ESSERE SCRITTO.  E' DOMENICA E TUTTO TACE, VIVO IN UN PAESE DOVE NON SI MUOVE UNA FOGLIA. NON FA NEANCHE TANTO CALDO.

SECONDO VOI SI SCRIVE DI PIU' NEL PERIODO INVERNALE/AUTUNNALE O IN QUELLO PRIMAVERILE/ESTIVO?

STO ASCOLTANDO MUSICA TECHNO TRANCE VECCHIA SCUOLA ANNI '90, MA MI VIENE ANCORA PIU' SONNO. MI VIENE DA PENSARE: NON SONO I PAZZI A FARE LA TECHNO, MA E' LA TECHNO CHE FA DIVENTARE PAZZI. QUELLI SI CHE ERANO BEI TEMPI. AVEVO 10-11 ANNI E ASCOLTAVO LE CASSETTE COL WALKMAN DELLA SONY.

MA SECONDO VOI SE UNO PASSA PER STO BLOG SI SPAVENTA? C'E' RISPETTO PER LA CREATIVITA' AL GIORNO D'OGGI?

SECONDO ME VALENTINO ROSSI NON FA PIU' NIENTE, LA SUA MOTO NON VA MOLTO BENE. IO TIFO STONER. STO BEVENDO IL CAFFE'. LO BEVO AMARO PERCHE' NON HO VOGLIA DI PRENDERE LO ZUCCHERO.

NON HO MOLTA VOGLIA DI LEGGERE LIBRI IN STO PERIODO. OGNI TANTO LEGGO QUALCHE CAPITOLO DI COSI' PARLO' ZARATHUSTRA. ILLUMINANTE. SE NON IL MEGLIO, E' TRA I MIGLIORI MAI SCRITTI. BISOGNA AVERE IL CHAOS DENTRO PER PARTORIRE UNA STELLA DANZANTE.

BO NON, SO VOI CHE DITE?


6 commenti:

Anonimo ha detto...

SI SCRIVE SEMPRE DELLA STAGIONE DEL CUORE E INVEROSIBILMENTE TUTTO OGGI HA UN ODORE NUOVO, UN SAPORE NUOVO E PAR QUASI ID VOLARE FRA LA LEGGEREZZA DELLE PAROLE SENZA SENSO E LA LEGGEREZZA DEI SIMBOLI NASCOSTI IN OGNI LUOGO, IN OGNI DOVE. LA MUSICA è CAMBIATA E I SUONI SONO VISCIDI E NULLA PIù HA SIGNIFICATO. BENVENUTI NELL'ERA DELLA LEGGEREZZA, DOVE X LEGGEGGEREZZA S'INTENDE LA BELLEZZA DELLA GIOIA, MA OGGI INVECE è SOLO STUPIDA E INCONCLUDENTE MENTE VUOTA KE PORTA AD UN FINE ILLOGICO. SI OGIG I RAGAZZI SONO ILLOGGICI. PAVONI DAL PETTO DI PICCIONE PASSEGIGANO FUORI E DENTRO I MIEI OKKI ED ORA? NON ODO PIù NULLA D AQUESTO SCATAFASCIO IMPERFETTO E LO ZUKKERO LORD, è LA COSA MIGLIORE AL MONDO........COSA SAREBBE LA VITA SENZA NUTELLA! RICORDA...........
BENVENUTI NELLìERA DELLA LEGGEREZZA!

slevin ha detto...

Non c'e' assolutamente da spaventarsi a passare per questo blog, anzi.....e' sempre piacevole leggere qualcosa un po' fuori dalla norma mentre anche io bevo un caffe senza zucchero, guardo valentino che lotta per arrivare sesto e ascolto un po' di musica con il mio iPod.
Credo anche che non ci sia un periodo specifico per scrivere, tutti i giorni sono buoni!!!

Anonimo ha detto...

non chiamarmi amore: non ne son degno
non chinarti inerte su di un corpo senza vita
lascia solo che il mio pensiero ti tocchi laddove riesce ad arrivare
solo e limpido riesce dove io fallisco
ed ho fame di te in questo tempo impetuoso
incestuoso ti voglio ma...
resto ferma a osservar i miei piedi che a muover non sanno che risponder di no e
rinchiusa dentro un luogo isolato urlo con i denti
ho fame e non posso.....................

Fred Nitch ha detto...

anonimo grazie di aver lasciato questo tuo componimento, potevi firmarti comunque ne farò un post

saluti a tutti

Anonimo ha detto...

FRED
VAGA DESOLATA LA MIA
DOVE LE OMBRE RAGGIUNGONO IL SOLE DI GIORNO
E DI NOTTE IL SILENZIO E' NULLO
COLORI COLORATI AFFOLLANO LA MIA
MA DI UN SORRISO NEMMENO L'OMBRA, E STUPIDAMENTE RICORDO IL SOGNO CHE FECI QUANDO, REALMENTE, ASSAPORAVO LA VITA CON OCCHI INNOCENTI E, PALLIDI,
ORIZZONTI SCINTILLAVANO LAGGIÙ
A TRAMONTO NEL MARE

FRED, NON SO COSA ACCADE SE TI SCRIVO QUALCOSA CHE MI TRAPASSA IL PENSIERO, MA,
SE NON ESISTESSE NULLA SAREMMO, SFACCIATAMENTE IMMANCABILMENTE VUOTI

COME SPINE SENZA ROSA CHE A LASCIAR IL SUO DI MESSAGGIO
SCAVALCA UN FUOCO FREDDO E IMPASSIBILE LI
DOVE ESISTE L'ANIMA
DOVE SOLO PAROLE HANNO E NON HANNO SENSO
SCAVALCO LE SIEPI DI QUESTO GIARDINO INGLESE E
T'OSSERVO
OSSERVO ME IN VERITÀ
NEI LIMPIDI E SPERANZOSI OCCHI
CHE AD OSSERVAR SFREGA L'ANIMA DI INSICURI DIADEMI DI CRISTALLO

E PIOVE POI IN QUESTO GIACIGLIO ERBOSO
DOVE RESTO SOLA,
, AD ASCOLTAR PAROLE RUMOROSE DOVE IL CIELO GRIDA
RESTO SOLA A CAMMINAR CON CHI M'HA VOLUTA
TRISTEMENTE
OSSERVO IL SUO DI FALLIMENTO NEI MIEI OCCHI CASTANI
SENZA PROFERIR PAROLA INNEGGIO LA SUA GLORIA

Fred Nitch ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento